Brainstorming: cos’è e come farlo

Usare la fantasia per risolvere problemi

“Il valore di un’idea sta nel metterla in pratica” diceva Thomas Edison; l’inventore che ha fatto della lampadina non solo una realtà ma anche un simbolo di innovazione. È proprio sulle idee che si basa il brainstorming, tecnica di gruppo mirata a risolvere i problemi in maniera creativa. Il metodo nasce nel 1957 quando lo il dirigente pubblicitario Alex Osborn pubblica il suo libro Applied Imagination: come utilizzare l’immaginazione per risolvere questioni pratiche? Proponendo soluzioni sempre nuove, talvolta esagerate, che verranno successivamente analizzate e criticate in modo costruttivo dagli altri componenti del team.

Dove?

Non importa quale sia il luogo. Saranno sufficienti qualche sedia, carta e penna per appuntare i propri pensieri. Sono molte le aziende che mettono a disposizione dei propri dipendenti degli spazi appositi, confortevoli e luminosi. Il clima deve essere rilassato così che ogni persona possa sentirsi a proprio agio nell’esprimersi.

Come?

Il brainstorming sarà efficiente solo se, prima di dare risposte, si porranno le giuste domande: quale budget ho a disposizione per realizzare questo progetto? Quali competenze hanno le persone con le quali lavorerò? A che scopo impiego tempo e risorse in quest’impresa? Gli interrogativi adatti stimolano la proposta di soluzioni efficaci.

Quando?

La mente deve essere priva di interferenze per associare al meglio le idee. Non importa che sia dopo un’energizzante corsa mattutina o un caldo caffè pomeridiano, la tecnica dello “assalto mentale” richiede che i condizionamenti esterni – ad esempio lo stress e il cattivo umore – siano ridotti al minimo.

Chi?

La presenza di persone con ideologie differenti è stimolante e aiuta il lavoratore ad uscire dalla propria comfort zone, dal suo solito modo di vedere la realtà. Talvolta pensieri molto diversi l’uno dall’altro portano alla medesima risoluzione.

Perché?

Le associazione di idee possono essere rappresentate graficamente con le mind maps; le mappe mentali. Colori, disegni e parole aiutano non solo i bambini ad esprimersi, ma anche gli adulti a riordinare la propria mente. Il brainstorming fornisce le basi per risolvere problemi appartenenti sia alla sfera lavorativa che in quella personale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

<!-- End Google Tag Manager (noscript) --
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: