Come sta cambiando l’approccio al funerale negli ultimi anni

Maggiore rispetto per l’ambiente e più attenzione alle spese. Anche in ambito funerario ci sono delle evoluzioni. Dalla sepoltura e la tumulazione ad esempio la cremazione è una scelta che negli ultimi anni viene valutata sempre di più…Seconda puntata dell’intervista a Domenico Dalla Malva, titolare di Serena Onoranze Funebri.

«Serena è un’agenzia funebre particolarmente attenta ai cambiamenti e alle innovazioni del settore funerario. Abbiamo scelto di sostenere e sensibilizzare i nostri utenti verso la scelta cremazionista anche con l’ausilio dei nostri canali di comunicazione: il sito internet e la pagina facebook. I vantaggi della scelta cremazionista sono molteplici: riduce notevolmente l’inquinamento, diminuisce l’occupazione degli spazi nei cimiteri, abbatte i costi del funerale. Con la cerimonia di commiato si può personalizzare l’elogio funebre ed è, infine, è da considerare eticamente corretta poiché sottolinea la dignità e libertà dell’individuo. In conseguenza di questi differenti benefici, la scelta cremazionista è cresciuta in maniera esponenziale».

Il tema dell’ecologia si sta facendo sempre più strada nel dibattito quotidiano, anche per quanto riguarda il funerale. Quali sono le norme in Italia e come fare se si volesse scegliere la strada di un funerale “ecologico”? «In Italia rispetto ad altri Paesi siamo in ritardo. Il culto del funerale sta mutando, ma l’ala che preferisce ideologie e prodotti tradizionali resta ancora forte e radicata. Attualmente è possibile utilizzare bare in legno grezzo o verniciate ad acqua, permettono la riduzione delle emissioni di diossina e risolvono il problema dello smaltimento e della bonifica del terreno, perché il legno negli anni marcisce, mentre le vernici rilasciano sostanze inquinanti nelle falde acquifere. In un prossimo futuro ci apriremo alle bare in cartone, adatte per la cremazione, carri funebri elettrici e le urne cinerarie in mais»

Si aggiungono anche collaborazioni di solito legate ad altre categorie commerciali. Sei da poco entrato nel circuito Lyoness: ci spieghi come funziona il meccanismo e quali sono gli eventuali benefici per il cliente? «Lyoness è una comunità d’acquisto che consente all’aderente del circuito e consumatore, un ritorno di denaro ad ogni acquisto effettuato verso le aziende convenzionate. Ad ogni singolo acquisto, oltre il vantaggio economico, vengono accumulati degli Shopping Points (buoni acquisto) spendibili nelle altre aziende del circuito. Serena è una delle aziende partecipanti alla comunità. Ho deciso di aderire a Lyoness, ritenendolo un ottimo strumento di marketing promozionale e di fidelizzazione».

Erika Nicchiosini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

<!-- End Google Tag Manager (noscript) --
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: