Arredare casa con consapevolezza attraverso il Feng Shui, antica arte cinese

La casa è il nostro nido, il luogo cui facciamo riferimento quando siamo in cerca di sicurezza e tranquillità; è ciò che ci rappresenta, che “racconta” agli altri chi siamo e, spesso, cosa desideriamo. Per questo la scelta dell’immobile in cui vivere non può essere fatta con leggerezza o affidandosi alle mani di inesperti. Lo stesso vale per l’arredamento: una casa ordinata, con i giusti arredi e la giusta disposizione dei mobili può diventare un luogo caldo e accogliente, capace di rivelare al mondo parte della nostra personalità. Il Feng Shui, antica arte orientale di origine cinese, può essere la giusta strada per arredare casa con consapevolezza. Attraverso le indicazioni di un professionista di fiducia, potremo organizzare ambienti confortevoli e vivibili utilizzando semplici accorgimenti.

Il Feng Shui si propone di supportare l’architettura tradizionale nella progettazione delle abitazioni e nella scelta degli arredamenti, in modo da creare armonia tra interni ed esterni. Il termine richiama le parole “vento” e “acqua” che secondo la cultura cinese equivalgono a benessere, pace, salute e prosperità. La disciplina tiene conto della presenza di campi magnetici ed energetici nella disposizione dei mobili e alla creazione di ambienti che sappiano promuovere il benessere di chi li abita.

Il primo principio è l’ordine. Eliminare il superfluo, gli oggetti inutilizzati o in disordine implementa il fluire delle energie positive. Liberarsi di ciò che non serve – magari modo ecologico – influisce positivamente sul benessere domestico. Grande importanza acquisiscono i colori. Dipingere il salotto di colori caldi quali l’arancio o il rosso facilita la conversazione in famiglia o tra gli amici; il giallo in cucina stimola l’appetito e dona energia; blu e verde in camera da letto favoriscono il relax e il sonno mentre il rosa stimola il romanticismo e la passione. Attenzione dunque a quali sono i colori che doneremo ai nostri ambienti: da essi potranno derivare stati d’animo differenti.

Principio chiave, è la disposizione dei mobili. Un esperto saprà dirvi che in salotto è meglio collocare il divano di fronte alla porta, in modo da dare la possibilità a chi entra in casa di percepire immediatamente accoglienza e ospitalità. Meglio ancora se esso sarà collocato a ridosso di una parete: aumenterà il senso di protezione di chi vi si siederà. Al contrario sarà bene non posizionare il letto di fronte a una porta: per aumentare il senso di quiete, questa dovrà essere lontana dallo sguardo quando si cerca di prender sonno. Attenzione anche agli specchi poiché possono ostacolare il fluire delle energie positive. Secondo il Feng Shui non è opportuno posizionarli in camera da letto (a meno che non siano all’interno di un’anta dell’armadio), meglio in corridoio dove possono implementare il senso dello spazio.

Quando scegliamo la casa dei nostri sogni dobbiamo stare attenti alle finestre. Secondo il Feng Shui, devono essere abbastanza grandi da permettere di sfruttare al meglio la luce naturale per l’illuminazione degli spazi interni. Se le finestre affacciano su una strada trafficata, schermarle con tende chiare che non ostacolino la luce impedirà al caos esterno di turbare l’armonia della casa. In generale si dovrebbe prediligere mobilia dalle forme fluide e arrotondate e in cucina, per implementare un senso di benessere e tranquillità, è meglio non posizionare i fornelli di fronte a una porta. Questi ultimi dovranno essere sempre ordinati e puliti per favorire abbondanza e prosperità. Piccoli accorgimenti anche per il bagno che secondo il Feng Shui può essere posizionato in qualunque punto della casa. L’importante, onde evitare la diffusione di germi e batteri, è che la porta non aggetti direttamente sul locale adibito a cucina.

La scelta di materiali naturali quali il legno, la pietra e il metallo è fortemente consigliata. Bando alla plastica dunque, mentre serramenti e pavimenti in legno permettono  di creare una continuità ideale tra ambienti naturali e l’interno della casa.

Se optiamo per una casa con un piccolo giardino o un terrazzo fiorito, il suggerimento del Feng Shui è quello di tenere piante e piantine in ordine e in salute. Non solo prendersi cura di orti e giardini risulta essere un’attività benefica, ma la presenza di piante ben curate stimola lo scorrere di energie positive.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

<!-- End Google Tag Manager (noscript) --
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: